La cultura Mod

Durante la metà degli anni ’50 ci fu un serio spacco generazionale tra i teenager ed i loro genitori. Per la prima volta i ragazzi sentirono di avere il diritto e l’abilità di cambiare le cose. Erano stanchi di essere trattati come bambini dovendosi immediatamente comportare da adulti quando hanno cominciato a far parte della forza lavoro o dell’esercito. I giovani si resero conto che la classe sociale era troppo strutturata e loro potevano essere in grado di cambiarla rendendola diversa da quella dei loro genitori. Il giovane popolo non credeva di dover percorrere la stessa strada dei propri genitori o dei propri nonni anche se questo sistema  andava avanti  nei secoli.Questi anni dell’adolescenza si stavano ribellando contro la convenzione in ogni maniera possibile. Volevano essere diversi da ogni altro. Ecco perchè loro erano Mod(s). Verso la fine degli anni 50 l’ Inghilterra ancora non si era ripresa completamente dai problemi economici causati dalla seconda guerra mondiale, ma vennero a crearsi in molti campi numerosi posti di lavoro. Con la carenza di manodopera causata da tantissimi incidenti di guerra e con la ricostruzione veloce del sistema economico, gli adolescenti urbani sono stati necessari per l’impiego di nuova forza lavoro. I ragazzi trovano soprattutto impieghi di ufficio e nelle divisioni postali, le ragazze come dattilografe o nei grandi magazzini al dettaglio.
Avere un lavoro ha significato per il Mod disporre di un costante reddito disponibile. Il Mod era molto sociale ed ha sempre avuto il desiderio di mostrare la propria identità distinta dalle altre per mezzo di vestiti e trasporto.Spendevano centinaia di sterline per i loro scooters e per seguire lo stile Teddy Boy a cui erano appassionati. Questo stile era molto particolare anche se non è durato a lungo. Lo stile Teddy Boy era un misto tra il gangster dell’East End, e l’ omosessuale e l’Edwardian del West End. I Teddy Boys hanno portato cappotti con rivestimenti di velluto, i pantaloni peg-top e scarpe di gomma. Hanno avuti tagli longish dei capelli, lasciati cadere sopra le loro facce.
Le ragazze hanno portato gonne scure o plaid sopra le ginocchia, con i maglioni a collo alto.
Lo stile dei capelli più popolare era chioma lunga e dritta.Anche se la moda giocava una parte importante nella vita del Teddy Boy, non era altro che uno stile seguito per rivelare la sua Modlife. A giudizio del popolo il Teddy Boy era “un mostro aggressivo, violento, selvaggio che masticava chewin-gum, stirava i capelli con grasso per capelli lisci e che andava in giro con un’ ampia varietà di armamenti mortali come lamette e catene della bicicletta. I Teddy Boys combattevano in gruppi, minacciavano le signore anziane e seducevano ragazze.
I Mods hanno dovuto creare un nuovo stile innovativo per i tempi che correvano negli anni ’60. Parte di essere un MOD doveva essere il nuovo; apparire nel modo migliore e più originale possibile per il momento. Il Mod ha sempre desiderato sembrare differente ed essere riconosciuto per la sua moda di elite e senso dello stile. Il nuovo stile che i Mods crearono fu chiamato College Boy or Ticket. Lo stile College Boy era molto semplice e classy e versioni di esso ancora oggi si portano molto. I College Boys hanno portato capelli corti da squadra, pantaloni adeguati, Fred Perry da tennis, parka militari, scarpe dalla pelle scamosciata e trucco chiaro. La camicia Fred Perry è ancora molto popolare oggi tra i Rudies, gli skinheads ed il revivalist Mods. È una camicia di base da tennis chiamata dopo Fred Perry, un vincitore di 11 campionati di Wimbeldon negli anni ’30. Le camicie mettono in mostra una corona dorata dell’ alloro sul seno. Lo stile College Boy è stato considerato uno stile molto italiano che è andato bene anche con i propri scooters. Il biglietto era sinonimo di originalità per le ragazze. Le ragazze che hanno creato questo stile hanno portato vestiti normali, i pantaloni e le camicie degli uomini e non usavano trucco. Lo stile preferito dei capelli era una versione estrema dello “shingle cut” degli anni 20 con capelli alzati sulla nuca del collo. Le sopracciglia rasate. Questo stile era semplice e può ancora essere visto oggi, ma era molto risqué per il tempo. Anche se il biglietto era pricipalmente uno stile per le ragazze, i ragazzi hanno messo in  mostra dei vestiti simili che consistono in abiti semplificati e un hair-cut francese con la riga. Questo periodo per il Modismo era il più notevole ed emozionante.
Finalmente i media cominciarono a capire realmente che cosa stava succedendo alla gioventù. Dappertutto, camminando per Londra, si potevano incontrare molti Mods guidare i loro scooters o ballare nei nightclubs musica ska tutta la notte. Brighton ha visto molti scontri tra “Mods e Rockers” durante la Bank Holyday. Invadevano la riviera per feste nei clubs e battaglie sulla spiaggia. Dopo che una lunga lotta durante la quale i Mods usarono piccoli martelli e i rockers sedie a sdraio, la battaglia continuò per strada con atti vandalici nei negozi. Le ragazze Mods parteciparono alla battaglia con entusiasmo mentre quelle dei Rockers si sedettero appena intorno alle moto dei loro ragazzi guardando. Durante gli anni 1963-1964 Mods e Rockers sono diventati famosi per aver dato vita ad una esplosione della forza giovanile in parecchie parti di Europa. Dal 1968 tutte le battaglie furono combattute e la cultura MOD sbiadì. Il Modernismo aveva ora 20 anni ed era cominciata una nuova era. Anche se la cultura principale è morta, ci saranno ancora molti estimatori che apprezzeranno e comprenderanno il Modernismo. Negli anni 70, con bands come gli Who ed i Jam di Paul Weller che divennero incredibilmente popolari, gli scooters non caddero in disuso e l’intero stile MOD classico tornò molto di moda tra i giovani. Gli adolescenti dell’epoca non hanno dovuto riprendere gli stessi generi di rivendicazioni nei confronti degli adulti che i Mods originali han dovuto affrontare, perché la cultura giovanile era oramai un dato di fatto. Poiché i nuovi Mods non hanno vissuto le lotte che quelli prima di loro hanno fatto, erano calati in un Modism strettamente fashion. Per la maggior parte questi Revivalist Mods erano kids che non potevano realmente fare riferimento alla subcoltura del punk. Eppure, punk-rock band come i Clash mantennero le loro radici nella Brighton Mod con canzoni come ‘Rudie can’t fail” e “The guns of Brixton”, riferimenti alla cultura Mod. Ancora una volta uno degli stili musicali favoriti degli Absolute Beginners degli anni 50, lo ska, diventa popolare. Bands come gli Specials ed i Selecter erano richiestissime in molti club in tutta l’Inghilterra. I loro tempi upbeat con un’ enfasi sul back-beat erano molto popolari. La gente ha goduto questa miscela danzabile di musica pop giamaicana e punk. La maggior parte delle bands ska di questo tempo facevano parte dell’etichetta 2-Tone. La 2-Tone fu la primissima etichetta completamente ska al mondo. La seconda ondata Mods abbraccia lo stile Edwardiano dei vestiti che gli Absolute Beginners avevano portato. I vestiti di velluto con i grandi risvolti sono ancora abbastanza alla moda. I vestiti che i revivalisti degli anni 70 hanno portato avevano colori luminosi ed andavano bene con le loro Doctor Martin. Entro il 1981 gli anni dell’adolescenza erano passati ed i mods non si attenevano più alle regole iniziali. La loro scena era cambiata completamente ed erano già proiettati verso quella che fu la terza ondata mod.
La terza ondata MOD sta continuando ora. Non abbiamo precisi parametri per giudicare cosa è esattamente. Per la maggior parte gli anni 90 la cultura MOD gira intorno al gruppo brit-pop “Blur”, come ai gruppi della terza ondata ska come i “Mighty Mighty Bosstones”, “The Pietasters” ed i “Toasters” che suonano tutti gli stili differenti dello ska. I vestiti per la terza ondata Mods sono vestiti scuri per i ragazzi e mini-maglie e maglioni per le ragazze. Di solito, la nuova cultura mod è limitata a speciali occasioni quando i Mods si vestono per assistere a spettacoli ska. Lo Scooters è ancora popolare, tuttavia, i modelli più nuovi e più veloci sono preferiti poiché la loro affidabilità sorpassa notevolmente quella dei loro storici parenti sicuramente più stilish. Anche se per i Mods della terza ondata è logico assomigliare ai Mods delle generazioni prima, qualcuno paragona i ravers urbani ai Mods degli anni 90. Questo è un confronto comprensibile perché i ravers amano ballare tutta la notte e fanno uso di anfetamine come i vecchi Mods fecero. In tutte le reincarnazioni del Modismo, gli Scooters e le anfetamine sono rimaste una costante. Questi due elementi sono durati nel corso degli anni, col cambiare dei tempi di ogni ondata.

Fonte: www.thewhoitalia.com

Share this Post!

About the Author : Eros

0 Comment

Leave a Comment

Your email address will not be published.

TIME OFFER

15%OFF

COUPON CODES :NOVEMBRE-15%

                         SIGN UP NOW